La scrivania è un elemento di arredo che si può trovare in diversi ambienti e che può avere anche diversi utilizzi, tutti piuttosto utili e pratici e adatti ovviamente a diverse situazioni ed utilizzi. Un scrivania potrebbe per esempio essere inserita in uno studio, per chi magari lavora o svolge parte del suo lavoro a casa, oppure si trova spesso nelle camerette di bambini, ragazzi e studenti, che necessitano di un piano di appoggio che possa essergli utile per studiare, fare i compiti o magari utilizzare il computer senza problemi. Inoltre c’è tutta una categoria a parte di strumenti che si utilizzano per tutti quegli ambienti che potremmo definire professionali, come ad esempio uffici di vario genere e simili. In questi ambienti prettamente lavorativi la cosa migliore è quella di andare ad inserire dei pezzi di arredamento che siano adatti alle mansioni che si svolgono in questi uffici. Spesso in un ufficio si svolgono mansioni di segretariato o simili, o comunque si fa un utilizzo regolare e costante del computer. In questi casi quindi la scelta migliore potrebbe essere quella di andare ad acquistare e inserire nell’ambiente delle scrivanie prettamente pensate per l’ufficio, o meglio ancora delle scrivanie per pc. Una scrivania per pc è una classica scrivania fatta però per essere in grado di ospitare nel modo migliore possibile un computer, fisso o portatile. Concentriamoci per un attimo sui computer fissi e cerchiamo di capire quale tipo di scrivania è più adatto a questo tipo di computer. Il computer fisso è fatto di un corpo centrale a cui sono collegati poi un monitor, una tastiera, un mouse e spesso anche una stampante. Tutti questi elementi necessitano di un ripiano, o di un alloggio, che sia appositamente pensato per ospitarli e che renda semplici anche il collegamento dei fili e il loro utilizzo. Le scrivanie per pc fisse migliori sono quindi quelle dotate di un piano di appoggio per monitor e mouse, un ripiano estraibile per la tastiera, uno per la stampante e infine un elemento in cui inserire il computer vero e proprio.