Lo scaldavivande è uno strumento di comune utilizzo che sono sicura molti di voi conosciate; si tratta infatti di uno strumento molto comodo che si utilizza principalmente per riscaldare delle pietanze e dei cibi solitamente cotti in precedenza. Inoltre alcuni modelli di scaldavivande sono anche indicati per effettuare delle particolari cotture direttamente in tavola. Gli scaldavivande sono molto simili per struttura ai classici portavivande, ma in realtà sono dotati di diverse funzioni aggiuntive che li rendono più versatili. In commercio si possono trovare tantissimi tipi di scaldavivande, tra cui alcuni che vengono definiti industriali. Abbiamo detto che uno scaldavivande serve a riscaldare e a tenere al caldo i vostri piatti. Inoltre, a differenza dei modelli che si usano in casa, gli scaldavivande industriali sono adatti anche a mantenere i piatti alla temperatura perfetta per essere serviti. Gli scaldavivande possono essere di varie forme e dimensioni, e questo può dipendere principalmente dai piatti per i quali sono pensati. Alcuni infatti hanno la forma di una pentola, altri di una teglia rettangolare e altri ancora sono invece a forma di padella; scegliere la forma giusta vi permetterà di utilizzare questi strumenti nel modo corretto. Dove vengono utilizzati principalmente gli scaldavivande industriali? Diciamo che possiamo trovarli all’interno di ristoranti, sopratutto quelli che prevedono il self service, tavole calde e simili. In queste situazioni i modelli più utilizzati sono quelli a forma di teglia, spesso rettangolare. Inoltre gli scaldavivande industriali vengono utilizzati anche dai servizi di catering, che organizzano feste e cerimonie e si occupano della parte dedicata al cibo. Come funzionano questi scaldavivande? Di solito sono tutti dotati di una resistenza elettrica che si collega alla corrente oppure di un piccolo fornello che permette di riscaldare e tenere in caldo i vari piatti. Gli scaldavivande sono particolarmente adatti anche in caso dobbiate organizzare un buffet con dei piatti già pronti che devono però essere consumati caldi. Gli scaldavivande industriali sono quindi pensati per dei contesti professionali mentre, data la loro dimensione, non sono adatti a dei contesti casalinghi. Se volete comprendere appieno le principali differenze tra i vari modelli di scaldavivande, vi consiglio di consultare questa guida dedicata ai migliori scaldavivande per riscaldare i cibi.