Quando si parla di materassi gonfiabili le domande sono sempre tante: sarà comodo? Si tratta di una soluzione davvero valida per la vacanza o per ospiti inattesi? E come posso scegliere quello più adatto a me tra tutti quelli presenti in commercio? Data la versatilità di questi prodotti sono sempre più le persone che decidono di acquistarne uno, anche solo per avere una soluzione last minute a portata di mano. In questa guida ti spiegheremo tutto quello che dovresti sapere prima di acquistarne uno, soffermandoci soprattutto sulla comodità dello stesso. Qui puoi trovare una selezione molto accurata dei migliori materassi gonfiabili.

Come scegliere i materassi gonfiabili

Prima di acquistarne uno è bene prestare attenzione ad alcune caratteristiche. Innanzitutto è importante ribadire che il materasso gonfiabile non sostituisce il normale materasso, dal momento che possiede peculiarità differenti che lo rendono idoneo più che altro ad un uso sporadico. Le ragioni per cui si acquista un materasso gonfiabile sono sostanzialmente due: o per il campeggio o comunque per la vacanza, come alternativa al meno comodo sacco a pelo, oppure per destinarlo agli ospiti. Non tutti infatti possiedono una camera ad hoc per questo ed il materasso gonfiabile è la soluzione migliore per riposare abbastanza comodamente per qualche giorno. Vediamo quali sono le tipologie di materassi gonfiabili più diffuse.

Materassi gonfiabili a fiato

Questi materassi sono particolarmente economici, tuttavia gonfiarli a fiato può richiedere diverso tempo e fatica. Li consigliamo soprattutto nel caso di materassi per bambini, quindi più piccoli, o da campeggio, generalmente meno alti. In questa categoria rientrano anche alcuni speciali materassi autogonfianti dotati di una valvola che una volta aperta aspira l’aria dall’esterno automaticamente. Si tratta anche in questo caso di modelli molto sottili.

A pompa manuale o elettrica

I materassi gonfiabili a pompa si suddividono in pompa manuale ed elettrica. I primi non richiedono la presenza di corrente elettrica e per questo vengono scelti da chi intende utilizzarli in vacanza o comunque all’aperto. Quelli a pompa elettrica costano solitamente un po’ di più ma si gonfiano in pochi minuti e senza sforzo. Ovviamente è necessario che vi siano delle prese di corrente a portata di mano, idonei dunque ad un utilizzo casalingo.

Sono comodi i materassi gonfiabili?

Per quanto riguarda il fattore comodità dei materassi gonfiabili ci sono diversi aspetti da considerare. Innanzitutto non si può trascurare la comodità di utilizzo legata alla possibilità di sgonfiarlo e riporlo agevolmente in uno spazio piccolo dopo l’utilizzo. Sono comodi anche se hai una casa già troppo piena e non sai mai come sistemare al meglio amici e parenti per la notte. In merito invece alla qualità del riposo in senso stretto, i materassi gonfiabili, se utilizzati occasionalmente, sono comodi purché si acquisti quello giusto. Prima di tutto è importante prestare attenzione all’altezza. Un materasso troppo basso, infatti, è di solito meno confortevole. L’altezza giusta di un materasso gonfiabile da campeggio oscilla tra i 18 ed i 25 cm, mentre quella di un materasso per casa non dovrebbe essere inferiore ai 45 cm. In commercio ci sono anche materassi gonfiabili a due piazze, dotati di due camere d’aria in maniera tale che ognuno possa scegliere quanto gonfiare la propria parte in base alle proprie preferenze.