I tipi di cavo si riferiscono al tipo di cavo che si ha, che ha proprietà diverse per lo scopo per cui è necessario. Oltre a questo ci sono anche alcune altre cose che si dovrebbero sapere su questi cavi prima di acquistarli. La prima cosa da notare è che ci sono tre tipi di cavi di base, che includono il cavo bilanciato, sbilanciato e coassiale. Ognuno di questi cavi ha i suoi scopi specifici e quindi si può utilizzare uno qualsiasi di questi cavi nelle loro rispettive applicazioni. Tuttavia, questi cavi sono classificati come bilanciati in quanto non hanno problemi con nessuno dei loro componenti, anche se sono di diversa resistenza.

Una delle cose più importanti da sapere sui tipi di cavo è che il cavo coassiale è il più vecchio tra tutti questi ed è comunemente usato per la trasmissione di dati ad alta velocità sulle reti. Questo perché i cavi coassiali sono costituiti da fibre di nucleo insieme ad un rivestimento intorno ad esso che aiuta ad aumentare la larghezza di banda della rete. Lo scopo principale dietro la sua produzione è quello di aumentare la velocità della trasmissione dati sulla rete. D’altra parte, il cavo bilanciato è relativamente nuovo sul mercato ed è stato introdotto fondamentalmente nell’anno 1976 con l’intenzione di fornire una migliore larghezza di banda sulle reti. Da allora, questo tipo di cavo è stato reso popolare ed è stato anche incorporato nei sistemi di comunicazione di molti paesi diversi.

In generale, il cavo coassiale viene utilizzato per lo più con connettori monomodali e multimodali a seconda della funzione per la quale è richiesto. Questi cavi sono per lo più disponibili sotto forma di cavi a doppino intrecciato, che è un tipo di cavo molto compatto ma robusto che può supportare trasferimenti di dati di centinaia di gigabit al secondo. Esiste una particolare forma di cablaggio coassiale che ha la proprietà di indurre interferenze che è nota come rete intrecciata. Infatti, il cavo a doppino intrecciato è così forte che può trasferire potenza anche quando il segnale in esso contenuto è corrotto. Inoltre, il cablaggio coassiale può anche soffrire di interferenze interne o esterne, che possono ridurre le sue prestazioni e possono causare guasti come la caduta del segnale. I principali svantaggi dell’utilizzo del cablaggio coassiale sono una bassa velocità di trasferimento dati e una maggiore attenuazione rispetto alle altre forme di cavo.

Anche solo per informarti visita questo sito internet