Ricordatevi sempre la regola fondamentale: scegliere un cordless perché è l’ultimo modello, perché è esteticamente bello da vedere, perché costa poco, perché ce l’ha il vostro collega al lavoro e allora vorreste lo stesso prodotto anche voi: bene se queste sono le ragioni per decidere di comprare un telefono cordless, siete sulla strada sbaliata. Non è questo l’approccio corretto per scegliere qualsiasi acquisto, a maggior ragione quando questo è determinato da caratteristiche soprattutto tecnologiche che vanno conosciute prima di procedere ad un acquisto per evitare di acquistare qualcosa che poi o non saprete utilizzare o non vi piacerà. Si sceglie sempre quello più rispondente alle vostre esigenze di vita e lavoro e leggere questo sito vi aiuterà.

Quindi che cosa dovrete considerare prima dell’acquisto di un telefono cordless? Prima di tutto tenete in considerazione alcune caratteristiche standard: la portata, il design e la durata della batteria che vi daranno modo di scegliere un modello altamente funzionale in rapporto alle vostre necessità.

Se sceglierete un cordless a lunga portata, potrete comunicare all’esterno della vostra casa o del vostro ufficio persino fino a 2 chilometri dalla base del cordless. Dovete considerare inoltre che il ricevitore deve essere facile da prendere e a maneggiare quindi deve essere ergonomico. Infine abbiamo ricordato la durata della carica della batteria: prendete in considerazione un cordless che vi offra anche una batteria di riserva in modo che se esaurisse la prima, non dobbiate attendere che si ricarichi per poter continuare ad utilizzare il telefono ma possiate effettuare il cambio batteria senza perdite di tempo; e verificate che abbia lunga durata. Per la loro caratteristica, i cordless sono ottimali per le attività commerciali, gli uffici, le fabbriche, gli appartamenti molto grandi o disposti su più livelli

Tra questi modelli ci sono gli HSP e HDSP con una qualità ottima del suono e superiore alla media; i PAXB  che permettono di connettersi ad un centralino, i bluetooth con gli auricolari, per evitare di dover usare il ricevitore e infine i GSM che lavorano come i cellulari