Come deve essere un cuscino per poter godere di un sonno ristoratore? Dovrebbe essere memory? Duro e piccolo? O meglio un cuscino sopra l’altro? Scegliere un cuscino non è sciocco, anzi. Pensa che passi dalle 6 alle 8 ore a letto e che questo rappresenti quasi un terzo della nostra vita.

Ci sono molti tipi di cuscini e scegliere il migliore dipenderà soprattutto dalle tue abitudini, dalle tue posture e anche se sei allergico o meno. Un cuscino non è solo “quello memory” dove puoi riposare la testa la notte. Devi solo pensare a quante mattine ti svegli, ad esempio, con dolore al collo. Quindi tieni a mente questi suggerimenti.

Qual è il materiale migliore per un cuscino?

Ci sono molte opzioni sul mercato, quindi è necessario tenere conto di questi aspetti per scegliere quello che più si adatta alle proprie esigenze. Prendi nota:

  • Cuscini viscoelastici: Ci offrono un supporto migliore per la testa, è più denso e, quindi generalmente, durano molti anni in buone condizioni.
  • Cuscini in fibra: Lo svantaggio dei cuscini in poliestere è che, mentre li laviamo, perdono densità e volume. Noterai la tua testa un pò più in basso e, alla fine, le tue cervicali soffriranno. Non sono una buona opzione.
  • Cuscini in lattice o gel: Sono diventati di moda e possiamo trovarli ovunque. Sono molto solidi e i loro vantaggi si trovano soprattutto nel fatto che ci proteggono da muffe e acari. Sono ideali per mantenere in equilibrio il nostro asse collo-schiena.
  • Cuscini in lana e cotone: Il loro principale vantaggio è che non provocano allergie. Se tendi a soffrire di asma o hai un’allergia agli acari, sono un’opzione eccellente. Anche se, sì, tendono ad essere piuttosto difficili.
  • Cuscini di piume: È uno delle tipologie più conosciute e più utilizzate. Tuttavia, la domanda è: sono adeguati? Naturalmente. Offrono fermezza, sostegno cervicale e comfort. Contro hanno il fatto che tendono a causare un bel pò di allergie.

In che posizione dormi di solito?

  • Dormi sulla schiena?

Quindi scegli un cuscino sottile. In questo modo, il tuo collo e la tua schiena formeranno lo stesso angolo e non subirai alcun sovraccarico muscolare. I cuscini in memory foam sono molto appropriati.

  • Dormi su un fianco?

In questo caso il cuscino ideale è quello più grosso. In questo modo, l’asse collo-colonna sarà sempre in equilibrio.

  • Cambi posizione molte volte?

Se sei uno di quelli che non sta fermo a letto, allora hai bisogno di un cuscino molto flessibile che si adatti alle tue posture. I migliori, in questo caso, sono quelli con le piume.

Le nostre esigenze ergonomiche

Abbiamo tutti esigenze particolari, potresti soffrire di problemi alla cervicale, potresti avere il diabete o, forse, potresti soffrire di sudorazioni notturne dovute alla menopausa. Non preoccuparti, perché in questi casi ci sono anche cuscini speciali che possono aiutarti. Prendi nota:

  • Cuscini cervicali

Nel mercato ne troverai molti. Hanno una forma speciale che ci permette di appoggiare comodamente la testa, senza che il collo e la cervicale soffrano. Hanno anche una speciale imbottitura nella parte inferiore del cuscino che ci permette di trattenere e riposare la testa.

  • Cuscini ad acqua

Li conoscevi? I fisioterapisti ci spiegano che sono molto utili per la loro capacità di adattarsi a tutti i nostri movimenti. Rilassano, donano densità, compattezza e sono molto piacevoli. Ora, non tutti si sono abituati a qualcosa di così speciale.

  • Cuscini freschi

I cosiddetti cuscini freschi hanno un’imbottitura fatta di piccole perle che offrono sempre una sensazione di freschezza. Sono ideali per quando soffriamo di sudorazione notturna o vampate di calore dovute alla menopausa.

  • Cuscini ossigenanti

Ne hai sentito parlare? Sono un tipo di guanciale molto particolare, con un tipo di tessuto che ci aiuta a migliorare la nostra circolazione. Sollevano l’ossigeno dei vasi sanguigni e si prendono cura della nostra salute ogni notte.

Un altro fatto di cui dobbiamo tenere conto è l’igiene. Ricordati di lavare il cuscino ogni settimana, soprattutto le federe. È qui che si concentrano acari, pelle morta e altri batteri che possono influire sulla salute, a partire da cose semplici come il mal di testa e persino la tipica stanchezza mattutina. Quindi, ricorda: scegli il cuscino migliore in base alle tue esigenze.